14ª BIENNALE INTERNAZIONALE DEL MERLETTO | MERLETTI E DESIGN 2019

Quando:
19 Ottobre 2019@9:30–12:30 Europe/Rome Fuso orario
2019-10-19T09:30:00+02:00
2019-10-19T12:30:00+02:00
Dove:
Cortile delle Ortensie
Via Matteotti
33, 22063 Cantù CO
Italia
Costo:
Gratuito
Contatto:
+39 348 2215068

MERLETTI E DESIGN 2019
Cortile delle Ortensie, via Matteotti, 33 – Cantù

da martedì a domenica 9.30-12.30 e 14.30-18.30

Il progetto Merletti e Design è nato dalla volontà del Comitato per la Promozione del Merletto allo scopo di una nuova valorizzazione delle trine realizzate a mano, fuori dalla logica della produzione seriale. Si è così promossa la creazione di merletti d’autore, pezzi unici espressione della più avanzata progettualità, frutto dell’incontro tra l’apporto creativo di importanti designer e l’abilità tecnica delle merlettaie delle scuole che hanno collaborato.
Ogni progetto elaborato dai designer potrà essere realizzato in nove esemplari ‘multipli d’autore’ con l’intenzione di aprire un nuovo campo al collezionismo d’arte.

I progetti dei designer sono stati interpretati nelle cartine da disegnatrici e spuntatrici sotto la supervizsione degli autori. Le mani pensanti delle merlettaie hanno poi dato forma creativa alle opere, mostrando ancora una volta come quest’arte incantevole sia capace di istituire un dialogo tra tradizione e modernità, tra ideazione e realizzazione dell’idea.
In un ambiente raffinato ed elegante, Il Cortile delle Ortensie, saranno esposte oltre alle opere in merletto alcuni complementi progettiuali dai designer, che si vanno ad aggiungere agli altri designer quali: Andrea Branzi, Anna Gili, Ugo La Pietra, Alessandro Mendini, Angela Missoni, Luca Scacchetti, Thessy Schoenholzer Nichols, Patricia Urquiola.

Immagine: Progetto “Duomo”, Lombardini 22

Michele De Lucchi
Il suo lavoro professionale è sempre andato di pari passo con un’esplorazione personale di architettura, design, tecnologia e artigianato. Le selezioni dei suoi prodotti sono esposte nei più importanti musei di design in Europa, Stati Uniti e Giappone.

Terry Dwan
Ha fondato Dwan Studio nel 1991, dedicato principalmente all’architettura e all’interior design. Ha lavorato intensamente in Svizzera, Giappone, Germania e Italia, vincendo numerosi premi e concorsi internazionali. Dwan continua a lavorare sia nel settore dell’architettura che nel design, e alcune sue opere sono esposte nella collezione permanente del Design Museum al Triennale a Milano.

Martino Gamper
Lavorando tra arte e design, si impegna in svariati progetti dall’exhibition design all’interior design, commesse singole e design di prodotto in serie per l’avanguardia del settore internazionale dell’arredo: Gamper ha presentato le sue opere e i suoi progetti in numerose mostre a livello internazionale.

Ugo La Pietra
E’ da annoverarsi fra i maggiori architetti, designer e artisti italiani contemporanei. Personalità poliedrica, attivo a partire dagli Anni Cinquanta, ha spaziato attraverso varie correnti, senza mai lasciarsi etichettare, al punto da definirsi lui stesso “ricercatore nelle arti visive”. Il punto centrale della sua ricerca, condotta attraverso le modalità e i campi più disparati, è il rapporto esistente fra l’individuo e l’ambiente.

Lombardini22
Con l’impegno e la passione dell’Architetto Matteo Noto e dell’ingegnere Viola Cambiè, Lombardini22 ha progettato “Cattedrale” progetto per un merletto prendendo spunto dal nodo infinito di Leonardo da Vinci, per i 500 anni dalla morte del genio toscano. Lo sviluppo dell’idea si avvale delle più innovative tecniche progettuali applicate al digitale, nonché della prototipizzazione dell’opera con la stampa in 3D. Il merletto a fuselli sarà posto a splendida coronazione del tetto.

Alessandro Mendini
E’ uno dei più grandi architetti, designer e artisti italiani contemporanei. Notevole è stato il suo contributo al rinnovamento del design italiano a partire dalla fine degli anni Settanta. Dal 1989, anno dell’apertura dell’Atelier Mendini a Milano, lavorò con il fratello Francesco, anche lui architetto. Parallelamente all’attività di designer, che lo ha portato a collaborare con importanti aziende, si è anche dedicato all’attività editoriale, diventando direttore della rivista Domus.

Nanda Vigo
Vive e lavora tra Milano e l’Africa orientale.
Dimostra interesse per l’arte fin dalla tenera eta’ e nel 1959 apre il proprio studio a Milano. Da quel momento il tema essenziale della sua arte diventa il conflitto/armonia tra luce e spazio, che l’artista utilizza nel proprio lavoro, anche come architetto o designer.